Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

19 Maggio 2019

CHAIRity – UNA SEDIA PER LE MAMME DELLA NEONATOLOGIA UNIVERSITARIA DEL S.ANNA

Sì, cari Amici di Spontanea, possiamo orgogliosamente mettere anche CHAIRity nei nostri progetti realizzati, il nostro secondo progetto!

Domenica 19 maggio è stato il gran giorno, vostro, nostro, delle sedie che tutti noi abbiamo recuperato, dipinto, vestito, allestito e riportato a nuova vita e che con il cuore abbiamo offerto per un bel progetto, un supporto concreto alla Associazione Piccoli Passi per l’acquisto delle sedie di allattamento per il Reparto di Neonatologia Universitaria del Sant’Anna.

La preoccupazione fino all’ultimo per i capricci del meteo non ha intaccato il successo e l’entusiasmo di tutti noi e voi: pur avendo dovuto a malincuore rinunciare alla splendida cornice dei giardini Cavour (che avrebbe dato sicuramente maggior respiro e giusto rilievo alle attività organizzate), abbiamo trovato ospitalità da Camera – Centro italiano per la Fotografia – a cui va il nostro sentito ringraziamento.

Sono arrivate sedie, tante sedie, un mare di sedie coloratissime ed originalissime, uniche! La fantasia si è scatenata in ognuno di voi ed il risultato è stato un colpo d’occhio fantastico!

Sono stati raccolti 6.910 euro, consegnati alla Associazione Piccoli Passi: insieme potremo comprare le sedie da allattamento e per il contatto pelle a pelle per il Reparto.

Dopo l’apertura del professor Claudio Fabris si sono susseguite letture di professionisti , testimonianze di mamme, ragazzi e operatori del reparto, esibizioni canore e strumentali e degustazioni di prodotti naturali; l’evento si è svolto in un clima di massima partecipazione.

Il tempo per fortuna ci ha concesso una tregua, le sedie hanno facilmente trovato un nuovo padrone, era facile “innamorarsi” di queste vostre opere!

Si può fare, insieme, si è fatto, con gioia e faremo ancora di più e meglio, insieme a voi.

Grazie.

Sfoglia le immagini della mostra

L’Associazione Piccoli Passi Onlus è un gruppo di volontari che comprende famiglie di bambini nati pretermine o con patologie, e professionisti della Neonatologia dell’Università di Torino.
L’Associazione Piccoli Passi Onlus aderisce a Vivere Onlus (Coordinamento Nazionale delle Associazioni per la Neonatologia).
L’Associazione, senza fini di lucro, persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale e si ispira alla Dichiarazione Internazionale dei diritti del bambino e ai concetti di globalità e di efficienza nell’assistenza perinatale.

3 Ottobre 2018

120 FOTOGRAFI PER UN GIORNO PER DONARE UN ANGELO CUSTODE ALLA COOPERATIVA SOCIALE CHICCO COTTO ONLUS DEL COTTOLENGO

Spontanea è giovane, molto giovane, ma ha già dato misura della forza travolgente, del suo spontaneo entusiasmo con l’evento “120 fotografi per un giorno”: tutti noi, tutti voi, siamo infatti fotografi: con un appassionato passaparola, ci siamo trovati in 120, abbiamo deciso di esporre e mettere in vendita le foto che ognuno ha scelto di donare: foto professionali o amatoriali non importa, purché fossero foto belle, che raccontassero ad ognuno di noi un’emozione, un vissuto o uno stato d’animo.
Il 3 ottobre 2018 da Camera – Centro italiano per la fotografia- circa 1.200 persone sono venute alla mostra, hanno comprato le foto, il catalogo o la t-shirt. Grazie all’impegno di tutti ed al sostegno fondamentale degli sponsor, abbiamo potuto organizzare una magnifica serata all’insegna della solidarietà, raccogliendo e devolvendo € 25.000 alla Cooperativa Chicco Cotto con cui 20 ragazzini hanno potuto essere seguiti da educatori, per tutto l’anno scolastico, che li hanno formati per l’inserimento al lavoro, nella gestione di distributori automatici di caffè, bevande e snack.

Sfoglia le immagini della mostra

LA COOPERATIVA CHICCO COTTO DELLA SCUOLA DEL COTTOLENGO

La Chicco Cotto è una cooperativa sociale nel Sistema Cotto che si occupa di gestire distributori automatici di caffè, snack e bevande e con la guida di insegnanti e personale specializzato, avvia i ragazzi con disabilità o disagio sociale al mondo del lavoro.
La Chicco Cotto è scuola e lavoro per andare a sostenere quelle parti più deboli che non hanno nessun tipo di sostegno da parte dell’ente pubblico e, ad oggi, è uno dei pochissimi progetti che vogliono rispondere concretamente ad un bisogno non solo lavorativo ma soprattutto di inserimento sociale e di sollievo per la famiglia.
Ogni ragazzo/a, secondo le sue possibilità psico-fisiche, impara tutte le fasi di una macchina del caldo e del freddo: approvvigionamenti, rifornimento, manutenzione e rendiconto.
La scuola è diretta con grande entusiasmo da Don Andrea Bonsignori e dai suoi collaboratori.
Il periodo di formazione parte o nell’ultimo anno della scuola media Cottolengo o nel percorso delle scuole superiori a seconda della richiesta della famiglia o della scelta da parte della scuola di quando far iniziare il percorso al ragazzo/a; ovviamente da parte del Chiccocotto è auspicabile un ingresso nel sistema formativo il più precoce possibile.

GRAZIE A CHI HA RESO POSSIBILE L’EVENTO CON IL PROPRIO SOSTEGNO